2012 La fine del mondo (2009)

| 11 febbraio 2011 | 0 Comments

Un film di Roland Emmerich. Con John Cusack, Chiwetel Ejiofor, Amanda Peet, Oliver Platt, Thandie Newton. Danny Glover, Woody Harrelson, Morgan Lily, George Segal, John Billingsley, Jimi Mistry, Thomas McCarthy, Patrick Bauchau, Anna Mae Routledge, Liam James, Johann Urb, Chin Han,Beatrice Rosen, Agam Darshi, Patrick Gilmore, Eve Harlow, Alex Zahara, Zlatko Buric, Alexandre Haussmann, Philippe Haussmann -Catastrofico, Ratings: Kids+13, durata 158 min. – USA, Canada 2009.

Nel 2009, in un centro di ricerca indiano situato nelle profondità di una miniera di rame, viene rilevata un’improvvisa variazione dell’emissione dei neutrini solari e il conseguente surriscaldamento del nucleo terrestre. La scoperta viene studiata dal giovane scienziato Adrian Helmsley, che stima il pericolo dei primi effetti sulla crosta solo nel lungo periodo e decide perciò, in accordo con gli interessi dei consiglieri del governo americano, di studiare un piano di evacuazione mantenendo il segreto sulla futura minaccia globale. Dopo soli tre anni, invece, il mantello terrestre comincia a fondere e sulla costa californiana appaiono le prime gigantesche crepe. Jackson Curtis, scrittore di romanzi di fantascienza di scarso successo, se ne accorge mentre si trova in campeggio coi due figli presso il parco di Yellowstone. Là, il lago si è completamente prosciugato e un conduttore radiofonico pazzoide, Charlie Frost, diffonde in diretta aggiornamenti sull’imminente fine del mondo…
Nell’era in cui anche i blockbuster hanno scoperto di avere un’anima, comparsa, volente o nolente, all’alba dell’11 settembre 2001, Roland Emmerich rivendica il suo diritto alla catastrofe trionfalistica e l’orgoglio di un cinema meramente ludico. Mentre gli eroi dei cine-fumetti sentono sempre più il peso delle grandi responsabilità e le guerre dei mondi si combattono in soggettiva, Emmerich non vive la necessità di realizzare kolossal raffinati in linea con lo spirito del tempo. Fin dai tempi di Stargate e Independence Day, il suo progetto appare piuttosto un tentativo sistematico di allargare le dimensioni dello spazio e del tempo fino alla lacerazione, per poi raccontare, in fondo, sempre la stessa storia. Padri valorosi, soldati intrepidi, scienziati geniali e presidenti eroici, sono i protagonisti senza macchia e senza spessore di storie inverosimili che, quando non trasudano un conservatorismo retrogrado e un patriottismo esasperato, virano verso lo spirito di patata e gli stereotipi più fané sulle varie popolazioni del mondo.
Ma sotto le crepe visibili di questa superficie, sotto ai sentimentalismi un tanto al chilo e ad un umanesimo incredibilmente naïf, si nasconde un nucleo pulsante di puro spettacolo popolare. Con 2012, Emmerichrende più evidente la componente popolare del suo cinema che, a differenza del gemello made in USAMichael Bay, non ricerca nello scontro, nella colluttazione fisica di corpi muscolari o meccanici perfetti, ma nel vecchio fascino di un carrozzone da luna park con tanto di imbonitore che irride ai ricchi e ai potenti. Su di esso fanno scarsa presa anche eventuali reprimende in merito alla (non) etica del prodotto. Ha poco senso infatti mettere in parallelo i terremoti, gli tsunami e le inondazioni della nostra Terra con l’esibizione dello spettacolo del disastro dei suoi film. Per il semplice motivo che essi non rappresentano questo mondo, ma la proiezione macroscopica di un’antica fascinazione legata alla distruzione, a quel complesso di Nerone che coinvolge il cinema dall’alba dei suoi tempi.
Per quanto enormi possano apparire le proporzioni del cataclisma messo in scena, guardare un suo film è come aggirarsi per un parco di città in miniatura dove è ammesso sfasciare tutto, dove poter dar sfogo alle pulsioni distruttive più infantili. Dove l’escatologia risponde meno a principi apocalittici che a quelli del gioco. E, ogni tanto, stare al gioco, non è certo la fine del mondo.

Megaupload CD1 : http://www.megaupload.com/?d=WG5J2XKG

Megaupload CD2 : http://www.megaupload.com/?d=1H49G8OE

password: ersorcone

Megavideo CD1 : http://www.megavideo.com/?d=WG5J2XKG

Megavideo CD2 : http://www.megavideo.com/?d=1H49G8OE



NOTA: PER SCARICARE PIÙ VELOCEMENTE E SENZA LIMITI SI CONSIGLIA DI ISCRIVERSI SU REAL-DEBRID !


PER INFO CLICCA QUI: GENERATORE DI LINK PREMIUM

Tags: , ,

Category: Biografico / Documentario, Drammatici, Fantastico

Leave a Reply

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Top